Artista e dilettante

Tipologie creative tra Romanticismo e Novecento

Anno 2019

208 pp.

ISBN 978-88-6266-952-8

Collana: Saggistica 

Categoria: Studi

 

La divisione del lavoro imperante si pone come argine all’esperienza, tutto è ridotto al meccanismo di scambio delle merci dove il mistero scompare e ogni cosa è messa in bella mostra come in un grande mercato. 

Nel saggio Sergio Armaroli ha tenuto sempre presente il quoziente di realtà e la dimensione storica e politica delle tipologie creative analizzate, puntando l’attenzione sul binomio problematico arte-vita. 

Artista e dilettante rappresentano due poli dialettici caratterizzati da una parte dalla tendenza verso l’oggettività della realtà e dall’altra dalla tendenza verso una soggettività compiaciuta, da un modo di essere e di vivere più che da un metodo, da un desiderio di conoscere, da uno sguardo, nella ricerca dell’unità dell’esperienza nella vita di uomo intero.