Luc Ferrari PRESQUE RIEN

Erratum ha dedicato un importante progetto incentrato sulle figure di Luc e Brunhild Ferrari con una mostra a cura di Sergio Armaroli e Steve Piccolo in collaborazione con Andrea Cernotto accompagnata dal presente ECatalogue. Il volume, a tiratura limitata e realizzato in cinquanta esemplari, presenta una raccolta di immagini private scattate come "souvenirs" durante la vita di Luc Ferrari in forma di photo album e roman photo. Quasi come uno specchio, sono stati esposti presso Erratum alcuni Photogravures di Luc Ferrari scelti in opposizione dialettica con i Photomontages di Brunhild Ferrari Meyer come "rappresentazione spaziale" di un costante dialogo di lavoro e di vita.

 

Il progetto, che coinvolge arte visiva, installazioni, componenti sonore e performative, rende omaggio alla figura di un grande artista e compositore che partendo da studi tradizionali è approdato a una ricerca individuale e d'insieme che ha avuto uno sviluppo non solo in Francia, ma anche in Europa, negli Stati Uniti e in diverse altre parti del mondo. Importante il legame di vita e arte con la moglie Brunhild, che emerge in molti dei lavori presentati in mostra.

 

Brunhild Ferrari, artista e compositrice, ha fondato l'Association Presque Rien les amis autour de Luc Ferrari e avviato il concorso biennale Presque Rien, attualmente alla sua quarta edizione. Il rapporto tra le due figure artistiche emerge in questo progetto in tutta la sua unicità e forza, offrendo un'esperienza multisensoriale che coinvolge e crea inaspettati spunti di riflessione.

 

Vittorio Schieroni, Elena Amodeo